Expopolis. Il grande gioco di Milano 2015

1463691_448797901890731_1159757603_n

Mentre dal palco delle autorità si celebra il luccicante brand di Expo 2015, gli specchi della città vetrina sono già in frantumi e Milano implode su se stessa.

…le banche, le fondazioni, le congreghe e le mafie stanno muovendo le loro pedine per accaparrarsi le fette più ghiotte della torta di Expo. Vuoi giocare anche tu?
Tira i dadi e decidi il tuo personaggio: un immobiliarista alla Cabassi, un’archistar alla Boeri, un sindaco che ha sbagliato la prima mossa, un governatore padano più ricattabile del celeste, o un più modesto ’ndranghetista che sposta terra e apre bar sui navigli. Muoviti sul tabellone schivando gli imprevisti.

Con un linguaggio a metà strada tra giornalismo d’inchiesta, comunicazione virale e advertising irriverente, Expopolis, scritto da Roberto Maggioni e Off Topic, offre alle nuove comunità resistenti gli strumenti critici ideali per graffiare l’icona dell’evento internazionale. Un volume ricco di dati, analisi, documenti e racconti orali di cittadini che partecipano loro malgrado al grande gioco al massacro di Expo 2015.

A Bologna si aggira lo spettro di Fico (Fabbrica Italiana Contadina), la futura Disneyland del cibo made in Eataly. Altri personaggi? Altre pedine per un nuovo Expopolis?

Ne parliamo con Off Topic, laboratorio di attivisti che si muove nelle crepe della metropoli milanese. E’ un gruppo di studenti, pendolari, stagisti e avventurieri urbani che si è lanciato nell’impresa di descrive e riscrivere le trasformazioni della città. E’ la volontà di aprirsi al confronto e al conflitto per far riemergere una città diversa, agendo e confabulando nella quotidianità urbana.

expopolisColor

About trameurbane

Trame urbane/Guerrilla Garden è un collettivo bolognese che sulla scia delle esperienze diffuse di guerrilla garden, è sensibile alla riappropriazione degli spazi e alla creazione di orti urbani dal basso convinti che possano diventare una nuova forma di piazza e di relazioni, ricostruendo un piccolo tassello di tessuto sociale urbano. In modi diversi tutti coloro che partecipano al progetto Trame urbane/Guerrilla Garden si sono occupati di nuove forme di resistenze urbane e contadine e di nuove modalità di creazione di spazi di socialità e convivialità.
This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *