Coltivare rappOrti
Bologna 20-23 Ottobre 2011

L’iniziativa è completamente autofinanziata ed è libera e gratuita. Aperta a tutt*.

Programma

Giovedì 20 Ottobre 2011 | Xm24 | Via Fioravanti 24 |Ore 21.00|

Incontro pubblico con Anna Triboli su Giardinaggio urbano come forma d’arte

Venerdì 21 Ottobre 2011 | Urban Center | Piazza Nettuno |dalle 15.00 alle 19.00|

Saluto dell’Urban Center

Relazioni, verde e città

Giancarlo Paba. Relazioni sociali e pratiche di autorganizzazione
Anna Uttaro. Riattivazione di spazi urbani e partecipazione dal basso
Alessandra Olivi. Orti urbani come forma di resistenza: il caso di Siviglia
Monica Caggiano. I jardins partagés di Parigi
Mario Coscarello. L’orto urbano come spazio sociale: il caso di Barcellona
Valentina Anzoise. Mobilità sostenibile e orti e giardini universitari

A seguire aperitivo con prodotti locali di CampiAperti

|Lortica | Via Mascarella, 26 |21.00|

Presentazione del libro di G. Clement, Elogio delle vagabonde. Erbe, arbusti e fiori alla conquista del mondo, (Derive Approdi, 2011). Sarà presente Antonio Perazzi, paesaggista e botanico.

*******************************************************************************

Sabato 22 Ottobre 2011 |Centro Montanari| Via Saliceto, 3 |dalle 10-13.30|

Orti e giardini condivisi a Milano…

Il giardino degli aromi. Orto comunitario “libero orto”
Orto Diffuso. Mappatura orti spazio urbano
Ins-orti. NoExpo Climate Camp
Cascina Cuccagna. centro polifunzionale d’iniziativa e partecipazione territoriale

Studi di caso

Caterina Attiani. Orti comunitari nella periferia di Belo Horizonte
Rachele Lapponi. Nuove forme di ruralità: l’esperienza di CampiAperti

Orti e giardini condivisi a Roma…

Eutorto. Orto exlavoratoriEutelia
Orti Garbatella. Orti urbani e didattici
Zappata Romana. Ricerca e promozione su orti e giardini condivisi
ColtivaTorre. Progetto orticultura biologica
Filo Verde. Giardini condivisi per la sostenibilità in città
Collettivo Orizzontale. Collettivo azione metropolitana

|15.00-19.00|

Presentazione della zona della Bolognina e dell’area dell’ex mercato ortofrutticolo.
Workshop di progettazione partecipata e dal basso di un orto-giardino comunitario nell’area dell’ex-mercato ortofrutticolo. Coordina Monia Guarino

|Xm24| Via Fioravanti 24 |20.00|

Cena con prodotti genuini clandestini all’ex mercato

|21.30|

Proiezione video.

Esperienze orti e giardini a Milano
Esperienza ColtivaTorre Roma

|22.00| Concerto |Mara Redeghieri. Dio Valzer, canzoni popolari anarcosindacali.

**************************************************************************

Domenica 23 Ottobre 2011 | Xm24| Via Fioravanti 24 |dalle 10.00 alle 13.00|

Giardino Nissà. Giardino-orto comunitario ed interculturale. Bolzano
Next Emerson. Orti urbani di via Dazzi. Firenze
Orto 47. Orto urbano. Bologna
Ortocircuito. Orto sociale urbano. Bari

|15.00-18.00|

Costruzione / piantumazione partecipata di un orto-giardino mobile. Saranno disponibili materiali di riuso, piante clandestine e non, terriccio etc. Porta semi e piante!

 

per rassegna stampa e diffusione

Scarica il pieghevole

About trameurbane

Trame urbane/Guerrilla Garden è un collettivo bolognese che sulla scia delle esperienze diffuse di guerrilla garden, è sensibile alla riappropriazione degli spazi e alla creazione di orti urbani dal basso convinti che possano diventare una nuova forma di piazza e di relazioni, ricostruendo un piccolo tassello di tessuto sociale urbano. In modi diversi tutti coloro che partecipano al progetto Trame urbane/Guerrilla Garden si sono occupati di nuove forme di resistenze urbane e contadine e di nuove modalità di creazione di spazi di socialità e convivialità.
This entry was posted in General. Bookmark the permalink.

6 Responses to

  1. Pingback: Cosa bolle in pentola? Raccogli fondi a cena con il sistema anti banca

  2. Lacri says:

    Brave, brave, brave!!! Ho sentito questa mattina su radio popolare il vostro intervento e direi che avete dato forma e corpo e voce a quello che penso da tanto tempo… bellissimo anche il messaggio che comunicate attraverso il nome delle attività.. insORTi, coltivare rappOrti… Io lavoro nel sociale in una cooperativa fiorentina e da oggi mi diletterò nel seguirvi su questo blog e dato che sono a favore della contaminazione delle buone prassi magari cercherò di allargare il msg. Saluti verdi,
    Cri

  3. Pingback: Coltivare rappORTI | Curvy, Foodie, Hungry.

  4. GiusyAloe says:

    …E poi sei lì con ragazzi che hanno la maglietta di Emergency perché sono attivisti, e tu sei abbonato ad E il mensile di Emergency che il mese scorso ha dedicato l’articolo centrale a Campi Aperti che è l’oggetto della tesi di Rachele di Trame Ubane che sta organizzando Coltivare RappORTI ed ha inviato Orto47 ed altri ortisti di tutta Italia a questi 3 giorni di workshop sul tema degli Orti e dei Rapporti….
    a presto

  5. GiusyAloe says:

    …E poi sei lì con ragazzi che hanno la maglietta di Emergency perché sono attivisti, e tu sei abbonato ad E il mensile di Emergency che il mese scorso ha dedicato l’articolo centrale a Campi Aperti che è l’oggetto della tesi di Rachele di Trame Ubane che sta organizzando Coltivare RappORTI ed ha inviato Orto47 ed altri ortisti di tutta Italia a questi 3 giorni di workshop sul tema degli Orti e dei Rapporti….
    A presto …

  6. Pingback: Coltivare Rapporti « Orto urbano a Bologna

Lascia un Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre lang="" line="" escaped="" highlight="">